A noi, eterni scolari dell’Amore

San Valentino si avvicina e come ogni anno con lui arrivano anche i grandi dibattiti sull’amore e sulle coppie. Come ogni buon ventenne che si rispetti io non mi tiro certo indietro anzi, mi butto a capofitto nella polemica esponendovi quella che è la mia personale visione del sentimento maggiormente celebrato da poeti, scrittori e cantautori di ogni epoca e luogo.

Siamo soliti associare alla parola “amore” l’immagine di una coppia felice e spesso, in assenza di un rapporto gratificante, crediamo di vivere una vita priva di quell’affetto sincero che ogni uomo merita. In realtà siamo circondati d’amore. L’amore è in ogni persona che ci rende felici o che rende meno grigie le nostre giornate, basta solo aguzzare un po’ la vista per scorgere un milione di sfaccettature di quell’amor “che move il sole e l’altre stelle”.

couple

C’è amore nella telefonata di una madre, apprensiva e preoccupata, che ti chiede a che ora tornerai a casa, anche se da anni non vivi più sotto il suo stesso tetto, c’è nel rimprovero di un padre che ti vorrebbe sempre bambina e nel sorriso complice di una sorella che cela segreti che solo lei conosce.

C’è amore nella tisana bollente che la tua collega ti passa facendosi largo tra un codice civile e una pila di appunti tanto alta da fare impallidire l’Everest.

C’è negli sguardi complici prima di un esame quando cerchi di nascondere quell’ansia che ti divora, c’è nelle telefonate all’una di notte dove confrontare le vostre “interessantissime” vite universitarie cercando di trarre conforto l’una dall’altra, perché si sa, mal comune mezzo gaudio …

L’amore è nelle risate con l’amica mentre pulite i pavimenti dopo un disastro in cucina, è in una serata davanti ad una serie tv a spettegolare della nuova arrivata nel gruppo e guardare fotografie del tipo che ti piace.

friends

L’amore è nelle prese in giro tra amici, in quel “ti voglio bene anche se tifi Inter”, è nei ricordi di anni passati, custoditi tanto gelosamente da sembrare un tesoro, è nei “per sempre” che esistono davvero, nelle amicizie che durano da una vita e di cui non faresti mai a meno.

L’amore è in ogni cosa che facciamo, è nel trascorrere i pomeriggi sulle “sudate carte” nel disperato tentativo di passare un esame, è nelle nottate in bianco pensando a cosa fare del nostro futuro, a meditare viaggi lontani e accudire sogni troppo grandi per stare chiusi nei cassetti.

L’amore è nei racconti dei nonni sul “loro primo incontro”, un incontro su cui tu hai sentito talmente tante storie che ti sembra di averlo vissuto in prima persona.

mano-nella-mano-in-bianco-e-nero

L’amore è negli occhi del mio amico a quattro zampe che mi guarda pregandomi di fargli assaggiare un pezzo di pizza ( che poi se ti do un pezzo della MIA pizza vuol proprio dire che sei l’amore della mia vita!)

L’amore è ovunque, è nelle parole, nei gesti e negli sguardi delle persone cui vogliamo bene.

L’amore è un sentimento tanto grande e potente da poter vivere in mille volti e mille voci senza mai perdere la propria forza.

A Giuseppe e Eleonora, le persone per cui oggi sono qui a scrivere.
A Johara, che conosce ogni a più piccola stranezza e mi ama nonostante tutto.
A Rebecca,che mi ha dimostrato che la vera nobiltà sta nel cuore e nello sguardo.
A Marco, con cui nessun ostacolo è insormontabile.
A Gaspare, Caterina, Emma e Walter, perché senza di voi sarei meno forte.
Ad Alfi, Dea, Lucio e Clara che siete angeli in terra.

A tutti voi,

Buona festa dell’amore.

Soraya Galfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *