Swaziland

Facebookgoogle_plusinstagrammail

Nel profondo sud del continente africano si trova un piccolissimo stato, ai più sconosciuto, che ospita una civiltà antichissima ed una natura lussureggiante. Stiamo parlando dello Swaziland.

1084px-Swaziland_in_Africa_(-mini_map_-rivers).svg

Lo Swaziland è uno stato di dimensioni molto ridotte che si trova incastonato all’interno del ben più esteso Sudafrica; non ha sbocchi sul mare e confina ad est con il Mozambico. Ha una popolazione di poco più di un milione di abitanti e ha la particolarità di essere una delle ultime monarchie assolute rimaste al mondo (oltre all’Arabia Saudita, allo Stato del Vaticano, al Brunei e a poche altre).

Flag_of_Swaziland.svg.png

In questo paese, rimasto estraneo ai grandi flussi turistici internazionali, tradizioni e riti ancestrali si perpetuano pressoché invariati da millenni. Questo aspetto si ripercuote naturalmente sulla bandiera nazionale, che reca al centro uno scudo tipico da combattimento di pelle di bue. Lo scudo, di colore bianco e nero, è posto in senso orizzontale, ossia nella posizione nella quale è imbracciato dai guerrieri in marcia, ed è sovrapposto a due lance e al bastone reale; le lance simboleggiano l’abilità dei guerrieri nel combattimento, mentre il bastone simboleggia la famiglia reale e presenta agli estremi le piume dell’uccello vedova africano, animale simbolo del paese.

Il campo rosso ricorda il sangue versato per l’indipendenza, il giallo rappresenta le abbondanti e preziose risorse presenti nel sottosuolo, mentre il blu indica la pace.

Mattia Benelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *