Intervista ai Cuccioli Morti

Ho intervistato la band genovese Cuccioli Morti. Attivi dal 2011, si definiscono Hip Hop/Funk Hardcore e hanno appena pubblicato un nuovo singolo per Neverland Records intitolato “Sangue & Pioggia”, ecco cosa ci hanno raccontato su questo nuovo pezzo e sul disco in lavorazione

Ciao Cuccioli e benvenuti sulle pagine de L’ora d’aria. La prima domanda che sorge spontanea è “Cuccioli morti”: perché la scelta di questo nome? Cosa rappresenta?

“Il nome è nato insieme al gruppo quando avevamo 15 anni. Cercavamo un nome che rappresentasse quello che volevamo esprimere in quel momento: la sensazione di non appartenere in nessun modo alla civiltà e alla cultura di cui facevamo e facciamo parte. Anche se la musica si è sempre espressa nel gruppo senza nessun tipo di logica chiara, i testi che scrivevo in quel periodo erano il vomito causato dalla mia prima riflessione sulla società, quindi il nome del gruppo è nato di conseguenza. In più, siamo sempre stati affascinati dalla purezza dei bambini, della pazzia e della Natura, per questo chiamandoci Cuccioli Morti volevamo ricordare che si muore un po’ quando si nasce, solo per colpa di come ci cresce la società.

Ovviamente ora sarebbe limitante, per me, dire che tutto il nostro immaginario e il nostro messaggio si racchiuda in questo, non è assolutamente così. Ma ci siamo affezionati a questo nome che ci ha battezzati e ci ricorda un periodo magico della nostra vita”.

Sangue & Pioggia è il primo singolo registrato sotto l’etichetta Neverland Records e anticipa il vostro prossimo LP. Cosa rappresenta per voi questo pezzo e quanto è stata importante per voi questa novità dell’etichetta?

“Sangue & Pioggia è il pezzo di un puzzle, il brano forse più semplice del disco; è anche un po’ come un bambino pieno di energie e di verità. Ci siamo affezionati a questo pezzo perché è stato il primo ufficiale del disco, anche se nato, in realtà, prima che pensassimo di incidere il disco.

Per quanto riguarda Neverland, ci siamo conosciuti quando già il disco era pronto ed è stato un luogo sicuro dove registrare il disco. Senza sarebbe stata una lotta”.

Vedendo il video e facendo un giro sulla vostra pagina Facebook, mi sembrate un gruppo abbastanza autoironico. Quanto è importante l’ironia in un genere come l’hip hop, in tutte le sue forme, dove spesso ci si prende un po’ troppo sul serio?

“Io credo che nell’hip hop anche il prendersi esageratamente sul serio sia una mossa auto ironica. Il fatto di prendersi in giro è il risultato di una mentalità umile secondo me e ciò è fondamentale nella vita, non solo nella musica”.

Ascoltandovi mi sono venuti in mente molti artisti: Linea 77, Red Hot Chili Peppers, Rage Aganinst the Machine e pertanto vi chiedo: quali sono i musicisti che vi ispirano e vi hanno spinto a voler fare musica?

“Ognuno di noi ha gusti musicali abbastanza diversi ma abbiamo in comune tutti gli artisti che non possono essere discussi e che rappresentano il big bang, la creazione di quel sound che amiamo. I nomi che hai detto potrebbero rappresentarci, ma forse cerchiamo ispirazione da artisti precedenti a loro: per noi George Clinton, Wonder, Sly Stone sono stati dei profeti per quanto riguarda il sound. Possiamo dire che dagli anni di questi colossi in poi tutti quelli che si sono ispirati a loro sono un po’ dentro la nostra musica. In realtà, se senti ogni nostro brano capisci che ogni volta ci ispiriamo a qualcuno di diverso.

Da un po’ di tempo stiamo studiando jazz e fusion per evolvere il sound quindi mi è praticamente impossibile rispondere a questa domanda.

Per i testi potrei farti lo stesso discorso ma ti dico che Dargen (D’Amico, ndr) è uno dei punti di riferimento più importanti, anche solo per il fatto che è forse l’unico in Italia che da quando fa musica non ha mai smesso di farla in un certo modo”.

Nuovo singolo, nuovo album in arrivo: volete svelarci altri progetti in cantiere? Qualche data live, un nuovo video? Cosa riserverà il futuro per i Cuccioli Morti?

“Il 18 giugno saremo a Villa Bombrini per una bellissima iniziativa organizzata per finanziare i Graffiti sulla sopra elevata di Genova, ovvero il Uai Fai Fest. L’evento supporterà il progetto Walk The Line, organizzato da Blazehype e Greenfog Studio, e vedrà coinvolti noi, Nugs, Pandango, L’Ultimodeimieicani e Dutch Nazari come headliner del concerto.

Il 16 Luglio invece saremo alla Fiera Del Disco (Genova) e suoneremo in tutt’altro contesto musicale, nell’area del Porto Antico.

Il futuro dice che dopo questo disco, che uscirà a settembre, c’è già un altro disco quasi pronto. Inutile aggiungere che Sangue & Pioggia non sarà l’unico singolo dell’album, così come non mancheranno gli appuntamenti live dopo la release di Soltanto Amore. Nel disco avremo un paio di ospiti speciali, ma per il momento…acqua in bocca e soltanto amore!”.

Ora non vi resta far altro che ascoltare il pezzo. Come fare? Cliccate sulla copertina del singolo!

COPERTINA SANGUE E PIOGGIA digitale

Andrea Aiolfi

 

*Tutte le immagini presenti nell’articolo provengono  dalla pagina Facebook del gruppo:

https://www.facebook.com/CUCCIOLIMORTI/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *