Come procede il campionato?

Facebookgoogle_plusinstagrammail

La ventunesima giornata di Serie A ha regalato alcune certezze e tante sorprese, che rendono il campionato ancora più avvincente.

La Juventus si avvicina sempre di più all’ottavo scudetto consecutivo, grazie alla vittoria per 2-1 sulla Lazio grazie alla rete di Cancelo e ad un rigore del solito Cristiano Ronaldo. Dopo 60 minuti di dominio bianco celeste, i Bianconeri si trovano in svantaggio per lo sciagurato autogol di Emre Can. La Juventus rimane in partita grazie alle parate di Szczesny ed alcuni errori sotto porta dei Laziali. Allegri riesce a ribaltare la partita con gli ingressi di Bernardeschi e Cancelo, protagonisti dell’azione del pareggio e di quella del rigore, fischiato per una netta trattenuta di Lulic ai danni del terzino portoghese. La Juventus allunga di 11 punti sul Napoli secondo in classifica, confermandosi una squadra costruita per vincere in Italia e non solo. Il rovescio della medaglia vede una Lazio che gioca una grande partita, ma incapace di vincere con le grandi, rimanendo immischiata nella sempre più combattuta lotta per la Champions League.

I primi due posti del campionato appaiono già assegnati, mentre la sconfitta di una brutta Inter contro il Torino ha riaperto i giochi per il terzo posto. La squadra di Spalletti, attualmente a 40 punti, si deve guardare le spalle dai cugini rossoneri, autori di un buon pareggio contro il Napoli e con un Piatek in più da sfruttare. Un punto dietro il Milan troviamo la Roma, una squadra talentuosa che pecca di continuità. Lo dimostra la partita di Bergamo, dove i giallorossi si sono fatti rimontare tre gol di vantaggio da un’Atalanta mai doma, attualmente a 32 punti.

Una delle squadre più in forma del campionato è la Sampdoria, guidata da un super Quagliarella che con la sua doppietta ha contribuito per la schiacciante vittoria (4-0) ai danni dell’Udinese, avvicinandosi sempre di più al piazzamento per l’Europa che conta, distante solo due punti.

A quota 30 punti troviamo Torino e Fiorentina, autrici di due importanti vittorie ai danni di Inter e Chievo. Il granata, dopo un periodo complicato ritrova un’importante vittoria grazie a una rete del difensore Izzo. La squadra di mister Pioli invece esce vittoriosa dal Bentegodi in una pirotecnica partita terminata 4-3. Le polemiche non sono mancate, siccome i clivensi sono furiosi per alcune decisioni dell’arbitro Chiffi.

Protagoniste di questa giornata di campionato sono state Sassuolo, Spal  Frosinone e Genoa, in grado di conquistare tre punti pesanti. I neroverdi nonostante la partenza di Boateng (destinazione Barcellona) si impongono per 3-0 contro un Cagliari mai in partita. La Spal di Semplici riesce nell’impresa di ribaltare la partita contro il Parma, da 2-0 al 2-3 finale grazie ad un super gol di Fares. Il Frosinone è la sorpresa di giornata, autore di una partita strepitosa. Il risultato di 4-0 condanna il Bologna e Inzaghi, prossimo all’esonero e riaprendo la lotta per la salvezza. Il Monday night ha visto uscire vittorioso il Genoa sull’Empoli 3-1, allontanandosi dalla zona pericolosa e condannando la squadra di Iachini al quart’ultimo posto.

La ventunesima giornata verrà ricordata nel tempo per due record del campionato italiano. Una nota di merito va a Fabio Quagliarella, attuale capocannoniere e in grado di andare in gol per undici partite consecutive, eguagliando l’attaccante argentino Batistuta. Un altro record è quello della Juventus (ancora imbattuta), in grado di conquistare 59 punti sui 63 disponibili; nessuno prima d’ora ci era riuscito. Non ci resta che aspettare il prossimo weekend per scoprire se l’attaccante della Sampdoria e la capolista riusciranno a continuare le loro straordinarie strisce.

Nicolò Martignoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *