Libertà o censura? Questo è il (terribile) dilemma. Il fenomeno dell’ “hate speech” e la ricerca di soluzioni

“Love is in the air”: così cantava qualche anno fa una canzone. Oggi, invece, nell’aria sembra esserci tutto tranne che amore.  A dominare, è infatti una tendenza all’odio, alla violenza e al razzismo, in nome di quella tanto fantomatica libertà di espressione e di opinione con cui oggi si giustifica praticamente …